blog che spiega dalla A alla Z, tutto quello che bisogna sapere in materia di antifurti, sistemi d’allarme, funzionamento, tipi, novità…

Il sistema di allarme nelle porte ti avviserà di tutti i pericoli

Il sistema di allarme nelle porte ti avviserà di tutti i pericoli

Secondo le informazioni contenute in quest’infografica sui furti nelle attività commerciali, i negozi subiscono 1 furto ogni 5 minuti. Questo tipo di scenario si ripete giornalmente nelle zone commerciali delle grandi città. Grandi superfici e piccoli commerci si vedono obbligati a proteggere le proprie attività con sistemi di sicurezza che proteggano i propri beni. Questi dispositivi di sicurezza sono composti da diverse parti secondo le caratteristiche del locale da proteggere e, uno di questi è l’allarme per porte. L’allarme per porte, meglio conosciuto come rilevatore di apertura, è un dispositivo senza fili che si installa nei punti di accesso all’abitazione – come porte, finestre o vetrine – e fa scattare l’allarme quando queste vengono manipolate o aperte senza autorizzazione. Di facile e rapida installazione, il rilevatore di apertura è formato da due pezzi; uno si colloca nello stipite della porta o finestra e l’altro sulla porta stessa o sul vetro. Tra i due componenti del sensore si forma un campo magnetico che, nel momento in cui viene spezzato o uno dei due pezzi vibra, attiva l’allarme per le porte per avvisare di una possibile intrusione. In questo modo è possibile individuare il ladro prima che entri: se i malintenzionati provano ad accedere all’immobile protetto, manipolando una serratura o rompendo un vetro, per esempio, l’allarme scatterà immediatamente. L’allarme per porte è uno dei dispositivi più utili per evitare i furti nelle attività commerciali o per qualsiasi altro danno perchè scatta alla prima vibrazione o tentativo di intrusione....

Leggi
Cosa sono e chi può installare sistemi circuito cctv?

Cosa sono e chi può installare sistemi circuito cctv?

Installare un circuito chiuso di televisione, anche conosciuto come CCTV, come misura di sicurezza nella nostra azienda è importantissimo, per cui le videocamere sono un’ottima soluzione per registrare quello che sta succedendo e avere poi la possibilità di rivedere le immagini se ce ne fosse bisogno. I Circuiti CCTV (Closed Circuit Television in inglese) rappresentano una tecnologia di videosorveglianza ideata per controllare differenti ambienti e attività con una o più telecamere di vigilanza collegate a uno o più monitor o televisori, che riproducono le immagini catturate. Inoltre, per migliorare il sistema, di solito vengono collegati direttamente, o attraverso una rete, altri componenti come video e computer. Nel settore della Sicurezza Privata, per collegare apparati, dispositivi o sistemi di sicurezza, come i circuiti CCTV di televisioni a centrali di allarmi o centri di controllo, sarà necessario che l’installazione venga realizzata da un’azienda di sicurezza iscritta al Registro corrispondente. Le aziende di sicurezza di installazione e manutenzione di dispositivi come gli allarmi sono obbligate, prima di effettuare il collegamento, di informare l’utente, in forma scritta, circa il funzionamento del servizio e sulle caratteristiche tecniche e funzionali del sistema e le responsabilità che comporta l’utilizzazione dello stesso. I Circuiti CCTV migliori offrono la possibilità di accedere alle immagini in tempo reale da qualsiasi luogo attraverso internet. Non solo permettono di vedere le immagini da un punto remoto, ma permettono di rivedere le registrazioni già salvate potendo così controllare quanto accaduto il giorno X all’ora Y e fare una copia del video richiesto. I Circuiti CCTV includono la visione notturna, permettono di realizzare operazioni assistite da computer e la rilevazione del movimento, in modo da facilitare il sistema a mettersi in stato di allerta quando qualcosa si muove davanti alle telecamere. Inoltre la qualità delle immagini è eccellente, per cui l’uso dei Circuiti CCTV si è incrementato straordinariamente in questi ultimi anni....

Leggi
Cosa fare nel caso suoni la sirena d’allarme

Cosa fare nel caso suoni la sirena d’allarme

Le tecnologie e i metodi sviluppati negli ultimi anni già permettono di evitare migliaia di furti soprattutto grazie alla presenza di una sirena d’allarme che può allontanare i ladri nel caso si stiano introducendo nella nostra casa o azienda. La sirena d’allarme è un dispositivo separato dal pannello di controllo dell’allarme, che rende difficile il lavoro dei ladri al momento di provare a neutralizzarne il suono. Se si attiva il tuo allarme domestico, è consigliabile che questo sia collegato a una centrale d’allarme che gestirà il tuo caso in tempi brevi per contattare le forze dell’ordine che possano agire ed evitare il furto. In questo tipo di sistemi d’allarme, quando scatta l’antifurto si invia immediatamente un avviso alla Centrale Operativa di Allarmi e uno specialista lo verifica attraverso un sistema di telecamere che registrano le immagini di quello che succede in tempo reale. Verificata l’attivazione della sirena allarme in alcuni casi si può attivare l’ascolto silenzioso e saper con esattezza il grado del pericolo, se i ladri sono armati, la presenza di eventuali minacce, quante persone si trovano in casa, ecc. in questo modo si può sapere se è necessario inviare un vigilante e/o i servizi di emergenza della polizia, pompieri, ambulanze, ecc. La sirena d’allarme, insieme ai cartelli di sicurezza esposti sulle porte e sulle finestre, sono gli elementi degli allarmi che dissuadono possibili intrusi e ladri dal compiere un furto. Sistemi di questo tipo permettono che la sirena d’allarme non continui a suonare senza che nessuno intervenga, lasciando così i ladri indisturbati durante il furto. Nel caso in cui ti trovi in una situazione in cui senti suonare una sirena d’allarme, magari quella del tuo vicino, hai il dovere civico di controllare la situazione ed avvisare le forze dell’ordine per fare in modo che intervengano e interrompano il suono della sirena che potrebbe disturbare il vicinato per molto...

Leggi
Un antifurto nella tua abitazione ti farà sentire più sicuro

Un antifurto nella tua abitazione ti farà sentire più sicuro

Un antifurto per la tua abitazione è la miglior soluzione per la protezione della tua casa grazie a dispositivi di ultima tecnologia e il supporto di professionisti della sicurezza. Sappiamo che dopo un furto la maggior parte delle vittime non si sente più sicura nelle proprie case. Fortunatamente esistono molte aziende di sistemi d’allarme allarmi che sanno come agire di fronte ad un furto per proteggere casa tua e i tuoi cari in pochi secondi  Una delle più famose a livello europeo è Verisure. Con questa azienda puoi mantenere la tua casa sicura con un buon antifurto per abitazione, perché è l’azienda leader in Europa di allarmi che ha rivoluzionato il settore della sicurezza. Se stai pensando di installare un antifurto nella tua abitazione scegli l’allarme più affidabile e mantieni la tua casa sicura e proteggila dai tentativi di furto. Questo allarme è catalogato come un sistema di ultima tecnologia di sicurezza per la casa, offrendo una protezione per 24 ore al giorno, tutti i giorni dell’anno. L’allarme Verisure è composto da un kit d sicurezza pensato per fornire una protezione completa e garantire una casa sicura. È uno degli antifurti per abitazione più completi sul mercato, come testimoniano i suoi clienti. Una delle caratteristiche che più apprezzano i clienti di Verisure è che l’antifurto per abitazione Verisure permette un controllo  completo della casa dal telefono smartphone o dal tuo computer, grazie alla app MyVerisure, dovunque tu sia. Questo è uno dei componenti più innovativi sul mercato che, tra l’altro, è corredato da un servizio di attenzione al cliente efficace, che garantisce un assistenza a 360...

Leggi
L’importanza di un antifurto per finestre, soprattutto nelle ville

L’importanza di un antifurto per finestre, soprattutto nelle ville

Ogni casa o attività ha le sue caratteristiche, per questo bisogna trovare un antifurto che sia stato progettato per dare risposta a qualsiasi tipo di locale o abitazione, indipendentemente dal tipo di immobile da proteggere, per garantire la sicurezza di finestre, porte, garage, balconi, terrazze, giardini, scantinati…. Le ville sono un tipo di abitazione specialmente esposto a furti e intrusioni e sono sono tra gli obiettivi più facili per i ladri. Alcune delle loro caratteristiche le rendono molto vulnerabili rispetto alle altre abitazioni: hanno numerosi punti d’accesso, hanno un’altezza media o bassa, zone esterne (giardini, piscine, ecc.), e molti punti ciechi nei quali un ladro potrebbe nascondersi. In questo tipo di case, normalmente disegnate con grandi finestroni, è molto importante fare affidamento su un antifurto per finestre. Le ville solitamente dispongono di stanze poco utilizzate, come cantine, dispense o mansarde, che normalmente si ignorano al momento di progettare un sistema d’allarme per proteggerle. Se la villa si utilizza come seconda casa o rimane per periodi disabitata, tutti questi rischi si moltiplicano. Nelle seconde case, specialmente se sono ville o attici, risulta decisivo installare un antifurto per finestre, balconi o terrazze. Le placche e gli adesivi di sicurezza sono un ottimo deterrente contro i ladri. Il cartello di registrazione immagini ha molto impatto sugli intrusi che temono di poter essere identificati dalla polizia. Questi cartelli si distribuiscono in differenti formati per essere utilizzati in diversi luoghi della casa: porte, finestre e zone esterne. Tutte queste placche avvertono i ladri del rischio che si assumono in caso di intrusione in una casa o un’attività, per questo possono essere un componente fondamentale per l’antifurto per finestre. Altri dispositivi importanti in un antifurto per finestre si collocano sugli stipiti, in caso di apertura della finestra, questi attiveranno l’allarme. Questi rilevatori di apertura possiedono un sofisticato filtro di vibrazioni ambientali che distinguono i fattori ambientali dall’intrusione di un ladro. Rilevano il ladro ancora prima che entri, dal momento che si tratta di dispositivi ad alta sensibilità per il rilevamento di colpi, movimenti e...

Leggi
Come entrano i ladri in casa?

Come entrano i ladri in casa?

Sapere come entrano i ladri in casa può essere utile per decidere come prevenire i furti e quale sistema di sicurezza usare. ‘Magic key’, ”impresioning’ e ‘bumping’… dietro questi nomi pittoreschi si nascondono le tecniche più recenti che utilizzano i ladri d’appartamento al momento di entrare nelle case altrui. E come entrano i ladri in casa senza rompere la serratura? Il metodo del ‘bumping‘ è  il più utilizzato. Si tratta di una chiave tagliata in modo tale da raggiungere la massima profondità possibile. Tutti i suoi denti devono avere una forma simile, più piccola del normale. Si introduce nella serratura una specie di chiave maestra e si dà un piccolo colpo sulla parte esteriore, in modo da far saltare il cilindro della serratura. La tecnica di impressione o impressioning consiste, letteralmente, nel mettere una lamina di alluminio molto sottile e malleabile che si modella attraverso piccoli movimenti che imprime i dentini della serratura e crea una copia della chiave, lì sul momento. Un’altra variante è avvolgere una chiave con alluminio e colpirla ripetutamente fino a che si raggiunge la forma necessaria. Il punto forte per chi maneggia l’arte del ‘impresioning’ è che non si lasciano segni apparenti sulle porte. La ‘magic key’ (chiave magica in inglese) è un altro metodo in voga. É uno strumento molto commercializzato che si trova su Internet per circa 30 euro e che funziona in maniera simile alla tecnica di impressione. A grandi linee, si tratta di uno strumento a partire dal quale si possono generare tutti i tipi di chiavi grazie a punte intercambiabili, questo spiega come fanno ad entrare  i ladri in casa, senza che ce ne accorgiamo. Si può combattere usando serrature magnetizzate. In internet si può trovare molto materiale che spiega come entrano i ladri in casa e che, purtroppo, molti possono utilizzare come tutorial per realizzare furti. Per questo è fondamentale affidarsi ad aziende di sistemi antifurto per proteggere la...

Leggi
Come devono essere i sistemi antintrusione per negozi?

Come devono essere i sistemi antintrusione per negozi?

I proprietari di negozi di prodotti di vario tipo devono preoccuparsi della sicurezza del proprio business per questo è necessario installare, attraverso aziende specializzate, una serie di sistemi antintrusione e d’allarme, per prottegersi in caso si verifichi un furto o una rapina. I più comuni e indispensabili sistemi antintrusione e antirapina si possono riassumere in 10 tipologie: 1) Cassaforte o cassa blindata, con un alto livello di resistenza per la custodia di denaro liquido e oggetti preziosi, dotati di sistemi di apertura ritardata automatica, che dovranno rimanere attivi durante la giornata lavorativa, e un dispositivo meccanico o elettronico che permetta il blocco della porta, dall’orario di chiusura fino alla successiva apertura. Nel caso in cui la cassaforte abbia un peso inferiore a 2000 Kg. dovrà essere ancorata, in maniera fissa, a una struttura in cemento armato, al suolo o al muro. 2) Pulsanti antirapina o altre misure di attivazione del sistema dall’allarme che saranno installati in luoghi strategici. 3) Inferriate ai punti d’accesso a cortili o corridoi interni all’immobile, così come chiusure metalliche esterne, senza rispettando le norme anti incendio. 4) Porta blindata, con resistenza all’impatto manuale del livello stabilito, in tutti gli accessi all’interno dello stabilimento, provvista di recinzioni adeguate e serrature di sicurezza. 5) Protezione con sensori di apertura su vetrine, finestre, porte e chiusure metalliche, per garantire la massima efficienza del sistema antintrusione. 6) Dispositivi elettronici con capacità di rilevare l’intrusione nelle aree dello stabilimento dove ci sia denaro liquido o oggetti preziosi. 7) Rilevatori sismici a parete della camera blindata o della stanza in cui è situata la cassaforte. 8) Connessione del sistema di sicurezza con una centrale d’allarme 9) Cartelli dissuasori o altri sistemi d’informazione di analoga efficacia, perfettamente leggibili dall’esterno dell’attività, per informare la clientela delle misure di sicurezza adottate. 10) Gli stabilimenti di nuova apertura dovranno installare cristalli...

Leggi
Come posso calcolare il costo dell’antifurto per casa?

Come posso calcolare il costo dell’antifurto per casa?

Sappiamo che i ladri vigilano le case costantemente e sanno come trovare i tuoi beni preziosi. Sappiamo anche che dopo un furto la maggior parte delle vittime non si sentono più sicure nelle proprie case. Il costo di un antifurto per la casa può rappresentare un inconveniente nel momento in cui si decida di installare un sistema di protezione per la nostra casa. Ma la sicurezza della casa e della famiglia, non deve essere messa in secondo piano di fronte a dei costi che ci possono sembrare elevati. Per questo bisogna scegliere un antifurto che si adatta alle condizioni specifiche di ogni abitazione e che possa contare su un servizio di attenzione al cliente costante e un’installazione personalizzata, dopo aver realizzato uno studio esaustivo della casa e dei punti deboli in quanto a sicurezza. Esistono vari elementi che influiscono sul costo di un antifurto per la casa e che dovrai tenere in considerazione prima di installarne uno. Per prima cosa devi decidere dove vuoi installare l’antifurto (in un appartamento, una villa, un monolocale in una palazzina, in un garage ecc.) I punti fondamentali che possono incidere sul costo di un antifurto per la casa sono: Entrate: quanti più punti d’accessi ci siano in casa, maggiore sarà il numero di dispositivi da installare su porte e finestre, che possono aumentarne il costo. Numero di sensori: la superficie o la distribuzione della tua casa possono aumentare il bisogno di installare un maggior numero di sensori. Servizi addizionali dell’azienda: contrattare determinati servizi come una app dell’antifurto, un servizio di vigilanti o programmi di fidelizzazione clienti, possono incrementare il costo di un antifurto casa. Oggetti di valore: se in casa hai molti oggetti di valore può essere che richiedano un maggior numero di dispositivi per la loro protezione, che aumenterà ovviamente il costo del sistema. Ti consigliamo di chiedere un preventivo a varie aziende tenendo in considerazione quello che realmente vuoi proteggere per capire che non ti stiano vendendo più di quello di cui hai...

Leggi
Quali sono i migliori impianti d’allarme?

Quali sono i migliori impianti d’allarme?

Tutti gli impianti di allarme esistenti sul mercato oggi funzionano allo stesso modo , che è quello di avvisare della presenza di un intruso in un edificio o zona protetta grazie a diversi sensori installati per questa funzione. Gli impianti d’allarme per essere davvero efficaci devono combinare diversi dispositivi , garantendo l’ identificazione, rivelazione degli intrusi e dissuadendoli a compiere il furto. In questo modo si centrano tre  obiettivi: evitare che avvenga un’intrusione, rilevarla in caso avvenga e risolvere rapidamente, in maniera efficace qualsiasi inconveniente o incidente sofferto in una casa, in un ufficio o in un locale. Per garantire l’efficacia dei diversi impianti d’allarme un’azienda deve analizzare le necessità concrete di ogni cliente, considerando i rischi, la posizione geografica e le caratteristiche di ogni immobile. Una volta sia stato progettato l’impianto d’allarme, deve essere personalizzato in base alle esigenze dell’immobile, l’installazione deve essere rapida, pulita e semplice. I migliori impianti d’allarme infatti sono quelli che non richiedono ore o giorni per l’installazione. Esistono antifurti wireless che non hanno bisogno che i dispositivi siano collegati con fili ma comunicano tra di loro con tecnologia GMS. Per aumentare la sicurezza della tua casa o del tuo posto di lavoro, puoi optare per impianti d’allarme che dispongano anche di rilevatori di fumo e acqua, per sentirti protetto contro ogni evenienza, non solo furti. L’efficacia di un impianto d’allarme si può vedere in base alle notizie di furti sventati da determinati sistemi rispetto ad altri. Per questo vi invitiamo a consultare le opinioni di clienti, cercare notizie online per poter avere tutte le informazioni possibili nel momento in cui scegliete un antifurto di un’azienda rispetto a...

Leggi
Affida la sicurezza della tua casa a un antifurto esterno

Affida la sicurezza della tua casa a un antifurto esterno

Migliaia di famiglie vivono più tranquille grazie a un antifurto esterno. Chalets, bifamiliari, ville, hanno bisogno di un sistema di protezione esterna che si adatti alle necessità di ogni abitazione per garantire l’individuazione di intrusi e un’efficace azione in qualsiasi situazione d’emergenza. Ogni casa è diversa e, pertanto, ci vogliono soluzioni specifiche per garantire la protezione in caso di furti o altre minacce. Un elemento importantissimo di un antifurto esterno sono le videocamere di sicurezza, che vedono, registrano e ascoltano tutto ciò che succede, anche in qualità HD. Altro elemento fondamentale è il rilevatore perimetrale per la vigilanza esterna della casa. Si tratta di un sensore pensato per proteggere gli spazi esterni della come terrazza, piscina, giardino, veranda, etc. che rileva l’intruso e fa scattare l’allarme prima che questo possa avvicinarsi a casa vostra. Questo dispositivo di sicurezza per un antifurto esterno è pensato appositamente per proteggerti, sia quando sei in casa, che quando sei fuori. La telecamera ad alta sicurezza capta le immagini dell’intruso perché possano essere esaminate dalle Guardie Giurate e in caso di verificata intrusione mandare in tempi brevi i soccorsi. Un antifurto esterno attivabile dall’interno della casa ti permetterà di sentirti al sicuro in qualsiasi momento, anche quando stai tonando a casa da solo e hai paura perché casa tua è circondata da un giardino. Grazie ai sensori potrai sapere se c’è qualcuno che sta pensando di porti un...

Leggi
Página 3 de 1112345...10...Última »